OCCHIO ALL'ETICHETTA

NOI NON SIAMO LA SOLITA PUREA

Giornata-dei-colori.jpg
PUREA? NO GRAZIE!
Solo FRUTTA FRESCA maturata sulla pianta per i nostri prodotti

Le nostre polpe di frutta da bere non sono dei semplici succhi di frutta... il gusto e la consistenza della frutta si sentono fin dal primo assaggio! Le materie prime utilizzate per produrle vengono selezionate nelle nostre coltivazioni aziendali e nelle aziende agricole del saluzzese. Tutte le fasi di preparazione vengono svolte rigorosamente nel nostro laboratorio interno dove cerchiamo di esaltare al massimo il gusto della frutta. Non parliamo di succhi di frutta...ma di polpa di frutta da bere proprio per l’altissima percentuale di frutta utilizzata.

SE TRA GLI INGREDIENTI TROVI:

FRUTTA: il frutto con la percentuale tra gli ingredienti in etichetta significa che la preparazione ha avuto inizio dalla lavorazione dei frutti e non da prodotti industriali che hanno subito una parziale lavorazione.

SUCCO DI LIMONE: liquido ottenuto dalla spremitura dell'agrume stesso.

ZUCCHERO DI BARBABIETOLA (BIANCO): estratto dalla radice della barbabietola, è il comune zucchero bianco.

ZUCCHERO DI CANNAper estrarlo viene lavorato il fusto della canna di barbabietola.

PUREA DI FRUTTA: significa che la confettura o il succo vengono lavorati partendo da un semilavorato e non dalla frutta fresca. La purea di frutta è un prodotto ottenuto setacciando la parte ancora commestibile del frutto senza eliminarne il succo. Alla purea viene poi solitamente aggiunto acido citrico per la conservazione e subisce un trattamento termico per ammorbidirla e per evitare che venga attaccata da microrganismi batterici.

ACIDO CITRICO: si tratta di un additivo industriale contenente solfiti la cui produzione avviene per la maggior parte in Cina*. Viene utilizzato come aroma e conservante nell’industria alimentare e come sostituto del succo di limone in quanto molto più economico.

SCIROPPO DI GLUCOSIO: prodotto alimentare utilizzato come dolcificante e addensante. Viene impiegato come un sostituto dello zucchero, anche se è ricco di calorie vuote, quindi molto più calorico ma poco nutriente. Contiene solfiti ma viene preferito allo zucchero bianco perché molto più economico.

GELIFICANTE / PECTINA:  se trovi questa dicitura in etichetta significa che al prodotto è stata aggiunta pectina, un polisaccaride ovvero uno zucchero.  La pectina è naturalmente presente nella frutta ma, aggiungendola, è possibile accelerare i processi di cottura e gelificazione. Riducendo notevolmente i tempi di cottura, si ottiene un significativo  risparmio in termini economici.

NON AGGIUNGIAMO PECTINA

IL NOSTRO È UN GUSTO TRADIZIONALE

Tutte le fasi di lavorazione avvengono nel nostro piccolo laboratorio interno, partendo dalla sbucciatura e pulitura del frutto fino ad arrivare all’invasettamento e l’etichettatura.

  

RICORDA

Gli ingredienti riportati in etichetta, per legge devono essere elencati in ordine decrescente in base al quantitativo presente all’interno del prodotto. Significa che il primo ingrediente dell'elenco è più abbondante del secondo, che a sua volta è più abbondante del terzo e così via.

Controlla sempre dove e da chi il vasetto che state per acquistare viene prodotto.

Se sull'etichetta è riportata la dicitura "Prodotto nello stabilimento X e distribuito da Y", basterà una piccola ricerca per vedere se lo stabilimento di produzione è riconducibile ad un impianto di lavorazione industriale o meno.

  

* Dalla Cina arriva nel nostro paese una lunga lista di prodotti semilavorati ortofrutticoli che finiscono sulle nostre tavole senza che neanche il consumatore ne venga informato vista la mancanza di trasparenza delle etichette. La Cina si è affermata anche come uno dei maggiori produttori di additivi alimentari come ad esempio l’acido citrico, le cui importazioni verso il nostro paese sono notevolmente aumentate.

Si tratta di un additivo industriale, ben lontano dal succo di limone, la cui produzione avviene per la maggior parte proprio dallo Stato dell’Asia centrale.

Nel 2014 l’Italia ha importato 44.427.628 chilogrammi di acido citrico, di cui 16.707.084 chilogrammi direttamente dalla Cina, pari al 37.6 per cento del totale. La cosa incredibile è che basterebbe utilizzare l’alternativa, assolutamente naturale, del succo dei limoni coltivati in Italia.

© 2018 In Cascina - Gastaldi. Via Saluzzo, 17B 12030 Lagnasco (CN)

P. IVA 03645920046 - C.F. GST DGI 93T 05I 470 T

This site is proudly made in alternativeADV.

Privacy Policy